Castel del Monte
Home > I rapporti bilaterali > Cooperazione culturale > Il Comitato di Collaborazione Culturale

IL COMITATO DI COLLABORAZIONE CULTURALE


  

Presentazione
Il Comitato di collaborazione culturale è il collegio che riunisce importanti esponenti del mondo intellettuale francese al fine di orientare e sostenere le attività dell'Istituto Italiano di Cultura di Parigi e dell'Ambasciata d'Italia in ambito culturale.

La cerimonia di costituzione ufficiale del Comitato ha avuto luogo il 5 luglio 2004 all'Hotel de Galliffet, sede dell'Istituto Italiano di Cultura a Parigi.

Istituito per volontà del precedente Ambasciatore Giovanni Dominedó e del precedente Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura Giorgio Ferrara, il Comitato è un organismo agile, motivato e fortemente operativo, un vero e proprio luogo di discussione e promozione dell’attività e della politica culturale italiana in Francia. 

Il Comitato ha selezionato i suoi membri  tra quegli “esponenti culturali dei paesi ospitanti particolarmente esperti o interessati alla cultura italiana, nonché esponenti qualificati delle comunità di origine italiana”.

La sua costituzione avvia in prospettiva un rapporto di collaborazione più stretto tra Italia e Francia, che potrà beneficiare di progetti innovativi e di alta qualità. Il Comitato rappresenta, nella volontà dei suoi promotori, una realtà nuova e vitale, un terreno di scambio, confronto e arricchimento che sosterrà e potrà incentivare i diversi settori della vita culturale italiana oltralpe.

I membri del Comitato di collaborazione culturale

  • Maurice AYMARD      
  • Yves BONNEFOY         
  • Edouard BREZIN       
  • Ferruccio DE BORTOLI         
  • Pierre-Laurent FRIER       
  • Marc FUMAROLI  
  • Monsieur Claude IMBERT          
  • Marc LAZAR         
  • Jean MUSITELLI         
  • Carlo OSSOLA       
  • Bruno RACINE         
  • Jean-Michel RIBES         
  • Pierre ROSENBERG         
  • Serge TOUBIANA


La legge sui comitati di collaborazione culturale 
(Art.9 della Legge 401/90)

1. Presso gli Istituti possono essere costituiti Comitati di collaborazione culturale per contribuire alle attività degli Istituti stessi

2. Sono chiamati a far parte dei Comitati, a titolo onorario, esponenti culturali dei paesi ospitanti particolarmente esperti o interessati alla cultura italiana, nonché esponenti qualificati delle comunità di origine italiana.

3. Le proposte per la costituzione dei Comitati e per la nomina dei loro membri sono formulate dai direttori degli Istituti e sottoposte all'approvazione delle autorità diplomatiche competenti per il territorio.


Per saperne di più consulta il testo integrale della LEGGE 22 dicembre 1990, n. 401 - Riforma degli Istituti italiani di cultura e interventi per la promozione della cultura e della lingua italiana all'estero   (G.U. n. 302 del 29 dicembre 1990)